Se siete una azienda vinicola o un’enoteca ed avete un sito web dove mostrare i vostri prodotti, non dimenticate di costruirvi anche un blog.

Avere un blog ha due scopi

Il primo è strettamente di marketing.

Potrete dare informazioni sulle prossime fiere a cui parteciperete, inserire video in cui siete stati intervistati. In poche parole, il blog serve a far conoscere voi, il sito aziendale serve a far conoscere i vostri prodotti.

Nel blog potete far conoscere la storia dell’azienda, o raccontare aneddoti divertenti che vi sono capitati, o magari parlare delle degustazioni fatte durante uno dei molti eventi enologici e spesso chi cerca un vino comprerà innanzitutto il viticoltore, e chi compra in enoteca acquista soprattutto la capacità e la preparazione del titolare del negozio. 

I vostri prodotti, senza di voi non potrebbero esistere.

Via allo spider

Il secondo motivo è più tecnico e coinvolge il funzionamento stesso del motore di ricerca. Google, Yahoo, Bing, funzionano tutti (più o meno) allo stesso modo.

I motori di ricerca si avvalgono di piccole creature composte di bit, detti spiders o crawlers, che scandagliano tutta Internet, cercano nuove pagine e le indicizzano, ossia le inseriscono nei propri grandi archivi, i database.

spider google bot

Non appena lo spider si accorge del vostro nuovo sito, lo metterà nel database. Quando tornerà a visitarlo? non è dato saperlo di preciso, diciamo dopo una settimana. 

Se alla visita successiva lo spider vede che ci sono contenuti nuovi rispetto all’ultima visita, programmerà una scansione successiva nei prossimi due o tre giorni, altrimenti diraderà le visite. 

Quindi il motore di ricerca è invogliato a passare più volte sul vostro sito, perché spesso ci sono aggiornamenti, nuovi post o nuovi video; questo significa, soprattutto, che la vostra autorevolezza aumenterà (sempre che i contenuti siano di qualità, tornerò più avanti su questo argomento), e sarete ben collegati con alcune parole chiave, ossia le frasi o le parole che i clienti inseriscono nella barra della ricerca e che naturalmente devono comparire nel vostro post.

L’importanza del blog

Con un blog nello stesso dominio del vostro sito, potete lasciare inalterata la pagina dei prodotti e far muovere la pagina del blog, inserendo almeno (almeno!) un post a settimana. Questa cosa educherà lo spider a venirvi a trovare un po’ più spesso, ed avrete molte più pagine indicizzate e correlate con le parole chiave che l’utente ricerca.

Per scrivere post di qualità, ben strutturati, probabilmente vi potrà servire inizialmente l’aiuto di qualcuno, ma una volta capita la tecnica si tratta poi solo di trovare gli argomenti. 

La guida a Telegram gratuita e completa
Scaricala GRATIS e risparmia € 8,60!
We respect your privacy.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *