Investimenti tecnologici per Folonari

cantina vinicola

L’azienda vinicola Folonari ha iniziato da qualche anno un rinnovamento che non è solo nella fattura dei vini prodotti, ma anche nel settore tecnologico. 

Il percorso è iniziato dal 2000 quando l’azienda, che allora era parte di Ruffino, cedette parte delle attività a Constellation Brand, uno dei colossi del vino mondiale. Oggi la Ambrogio e Giovanni Folonari Tenute produce 1,4 milioni di bottiglie per un giro d’affari da 9 milioni di €. La metà è dovuta all’export.

Oltre ad un ampliamento dei vigneti, parte di questi risultati d’impresa andranno a finanziare per 700mila € un rinnovamento tecnologico su tutta la filiera di produzione.  Gli interventi consentiranno di automatizzare completamente il processo produttivo della cantina entro il 2020, con l’obiettivo di ridurre notevolmente i costi.  L’automazione riguarderà il packaging, dall’imbottigliamento al confezionamento , utilizzando una etichettatrice ed una macchina per imballaggi in cartone completamente automatizzate.

Il processo terminerà grazie ad una incassettatrice robotizzata, così da concludere il processo in modo autonomo.

We respect your privacy.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *