Le 5 migliori tecnologie da usare in vigna

La comodità di una lista è di essere sintetica e veloce da leggere. Concentra in poche righe un insieme di argomenti tra i quali trovare quello a cui siamo maggiormente interessati.

Le 5 Nuove tecnologie da usare tra i filari

Questa quindi è la lista delle 5 migliori tecnologie che si possono usare in vigna, una lista che nasce dall’osservazione di cosa stiano facendo altri viticoltori in giro per il mondo, e cosa stiano studiano le compagnie hi-tech.

1 – Droni

L’uso dei droni sta diventando piuttosto comune, la maggior parte sono semplici da usare e basta una Go-Pro (una piccola videocamera) per registrare ed inviare in tempo reale tutto quel che stanno sorvolando. Utili per vedere dall’alto lo stato di salute di un vigneto, o per disegnarlo in una mappa digitale

2 – Mappe digitali del vigneto

In Italia non  è una pratica comune, ma in Francia e soprattutto in Australia stanno iniziando a capire che avere il disegno dei confini del vigneto in forma di file da scaricare, può essere utile per motivi di censimento, di verifica delle denominazione e, non ultimo, per essere inviato ai propri clienti.

3 – Sensori di monitoraggio

Tecnicamente, monitoraggio di prossimità del vigneto, ossia sensori infilati a terra o nascosti tra le viti che inviano, in modalità wireless, i dati del terreno e delle piante direttamente ad un computer situato in cantina, ad esempio misurandone la conducibilità elettrica.

I dati poi potranno essere resi disponibili anche sullo smartphone del vignaiolo, che così potrà controllare il proprio vigneto anche quando è lontano, ad esempio per una fiera.

4 – Controllo delle condizioni ambientali

Sensori collegati con le stazioni meteo locali possono avvertire se la temperatura scende sotto un valore di attenzione, o possono far partire automaticamente i dispositivi di irrigazione di soccorso, o addirittura azionare gli spray per il verderame solo dove serve.

5 – Robotica

I robot, quelli che ci porteranno via il (vecchio) lavoro.

Si tratta ad esempio di piccoli dispositivi su ruote che, alimentati da batterie solari, possono viaggiare per tutta la vigna prendendo dati in modo puntuale, o compiendo alcune piccole semplici attività, come togliere erbe nocive o verificare lo stato di salute delle piante.

Quindi, tecnologia che può migliorare il lavoro tra i filari ne esiste, a vari livelli di sofisticazione.

E se pensate che possa essere difficile utilizzarle, potete sempre inviarmi una email e chiedere qualche spiegazione.


Ti è piaciuto il post? Non perderti i prossimi

Iscriviti alla mailing list con i contenuti esclusivi ed i suggerimenti di lettura!

La guida a Telegram gratuita e completa
Scaricala GRATIS e risparmia € 8,60!
We respect your privacy.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *