Che i Francesi non sappiano scegliere il vino non lo sapevo, ma a quanto hanno scoperto tre imprenditori francesi dice proprio questo. È lo stesso problema in realtà anche di noi Italiani, e probabilmente di Americani e Australiani: il vino è un prodotto di massa che però solo una nicchia di persone conosce.

Un assistente virtuale per scegliere il vino

Questo vuol dire che molti bevono vino, ma solo in pochi ne conoscono le caratteristiche, gli abbinamenti. L’alternativa analogica è quella di affidarsi ad un esperto, come può essere il nostro enotecaro di fiducia o il sommelier del ristorante.

Quella digitale invece è usare un bot esperto di vino che ci aiuti nella scelta, ci fornisca informazioni, e magari ci dica anche dove acquistare il vino al prezzo migliore.

Tra le molte app presenti sul mercato, più o meno famose, si sta affiancando la francese Matcha ideata e prodotta da tre esperti informatici ed ovviamente appassionati di vino.

La differenza con le altre applicazioni è l’uso di un esperto virtuale, chiamato Magnum, che in realtà è un bot a cui l’utente può chiedere consigli su abbinamenti, prezzi, negozi, caratteristiche del vino.

Il bot è dedicato sia al consumatore finale che ai professionisti, ad esempio un ristorante che abbia bisogno di consigli su nuovi produttori da proporre ai propri clienti; sarà disponibile dal 2019 tramite Facebook Messenger.

I finanziamenti sono arrivati grazie al gruppo vinicolo Legrand e ad un gruppo di business angels di cui fa parte anche BpiFrance.

La guida a Telegram gratuita e completa
Scaricala GRATIS e risparmia € 8,60!
We respect your privacy.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *