L’industria del vino deve prepararsi al futuro

Quando 20 anni fa alcune aziende iniziarono a mettere in piedi i loro siti web, tutti pensarono che fosse una sciocchezza. Poi la bolla delle .com ha fatto piazza pulita di chi non aveva programmato il proprio ingresso in Internet. Oggi potrebbe accadere la stessa cosa con blockchain, criptovalute e realtà virtuale

Tre motivi per usare i dati nel Wine Marketing

Big Data dappertutto, ormai sono diventati la parola d’ordine del mercato. L’enorme quantità di dati che ognuno di noi lascia in rete, come Pollicino, non ci consente di tornare a casa ma di farci seguire dai prodotti, beni o servizi che siano. Ed il vino? Come usare le informazioni dei nostri clienti nel mondo del vino? Ecco tre semplici suggerimenti per cui basta anche un semplice foglio di calcolo