Quini, azienda di analisi dei dati per l’industria vinicola, chiude il secondo round

analisi dei dati per l'industria vinicola

La startup tecnologica Quini, esperta nella elaborazione e analisi di dati per l’industria vinicola, ha annunciato il mese scorso di aver chiuso un finanziamento per il suo programma di sviluppo. Il round è stato guidato da Old Kent Road (OKR) Financial e comprende anche investitori privati. Tra quelli istituzionali c’è il Canada Media Fund e il National Research Council.

Note di degustazione e dati di vendita

Fondata nel 2012, Quini sviluppa soluzioni di analisi dati per l’industria della ristorazione e del vino; commercializza anche la prima applicazione di valutazione e degustazione visiva al mondo. Nel 2017 e nel 2018, Quini ha rilasciato la sua app web e la piattaforma QUINI API ™, oltre al programma wine enterprise ed una piattaforma per il coinvolgimento dei clienti, QUINI SOMM ™.

Nel 2018 Quini ha introdotto QUINI DATA ™, una soluzione di analisi dei dati per l’industria vinicola; l’analisi del comportamento dei consumatori, e quindi il miglioramento delle strategie di marketing, è tra le caratteristiche a più alta revenue dell’analisi dei wine data.

L’obiettivo è sviluppare una piattaforma di analisi dei wine data che fornisca una comprensione dei dati organolettici nella previsione di tendenze e relazioni tra vendite e note di degustazione dei vini. Le note di degustazione  quindi sono connesse con i dati di vendita per studiare la relazione con i dati di vendita.

I fondi raccolti da questo round consentiranno a Quini di accelerare lo sviluppo del suo sistema di suggerimenti di nuove etichette basate sull’intelligenza artificiale. Inoltre potrà espandere la sua organizzazione di vendita nel crescente interesse dell’industria vinicola nei dati di gradimento dei consumatori. L’analisi dei dati per l’industria vinicola sta diventando non solo importante, ma soprattutto semplificata dalle informazioni sulla social network. Potete leggere altro sull’uso dei dati nell’industria del vino anche in questo post.

Questo round di finanziamento ci consentirà di ampliare la nostra organizzazione di vendita, l’interesse per le nostre soluzioni tra alcuni dei maggiori produttori e rivenditori di vino è aumentata“, ha dichiarato Roger Noujeim, CEO di Quini.

Analisi dei dati per l’industria vinicola

Quini ha fatto solidi investimenti ed ha creato un modello di business che ha modificato il modo in cui produttori e rivenditori di vino possono ottenere e accedere ai dati sensoriali dei consumatori“, ha dichiarato Jason Neale, Managing Partner finanziario di OKR. “Con il nostro investimento in Quini, possiamo contribuire a far progredire la capacità dell’industria vinicola di competere in modo più efficace nel mercato dei Millennials, cablati e digitali, grazie ai quali l’industria vinicola crescerà per decenni“.

La versione 2.0 rilasciata a novembre 2019, ha lo scopo di standardizzare i processi di degustazione professionale; in questo modo si fornisce sia al consumatore che al cliente (produttore, ristoratore, wine bar) un modello univoco di confronto. Parte importante della piattaforma è la revisione di tutto il processo di degustazione e analisi dei vini assaggiati.

I team di marketing e business intelligence possono quindi utilizzare la piattaforma QUINI DATA per comprendere meglio consumatori e mercati, e guidare le decisioni operative.

Quini 2.0 è disponibile esclusivamente come applicazione basata sul Web. È accessibile su qualsiasi dispositivo connesso, accedendo al sito Web dell’azienda e senza doverlo scaricare da alcun app store.

Tra i clienti di Quini vi sono alcuni dei maggiori produttori di vino degli Stati Uniti e del Canada.

Photo by Stephen Dawson on Unsplash

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *